Bagno all'olio essenziale di camomilla

Bagno all'olio essenziale di camomilla

20 settembre 2019

Tutti conosciamo le note proprietà calmanti della camomilla ma non molti sanno che tale azione può essere adoperata non solo bevendone il gustoso infuso o mediante impacchi locali, ma anche mediante un bel bagno rilassante!

Per prepararlo di solito si adopera l’olio essenziale di camomilla, un prezioso estratto ricavato dalla distillazione in corrente di vapore dei capolini.

Si tratta di un prodotto molto pregiato, basti pensare che per produrre due chili di essenza di camomilla servono 1000 kg di capolini! Il suo aroma rientra nelle cosiddette “note di cuore”, ossia è dolce e fruttato e si sposa molto bene con gli oli essenziali dall’aroma simile, come quello di rosa, geranio, neroli e lavanda. Le proprietà dell’olio essenziale di camomilla sono molteplici, infatti, oltre all’azione calmante può vantare anche proprietà lenitive, antibatteriche, disinfettanti, antinfiammatorie, sedative, ansiolitiche, febbrifughe ed antispasmodiche. Ed è anche un potente cicatrizzante. Perciò, se decidete di fare un bagno all’olio essenziale di camomilla state pure certi che la vostra pelle ve ne sarà grata!

Si tratta di un’ottima soluzione per unire al piacevole momento di relax del bagno, accentuate dall’aroma calmante della camomilla, una coccola extra per la pelle, che le conferisce maggiore morbidezza e lucentezza.

I bagni nell’acqua aromatizzata alla camomilla, infatti, sono particolarmente indicati in caso di:

  • agitazione
  • insonnia
  • gambe e piedi stanchi
  • prurito di origine allergica.

er prepararli bisogna sempre ricordarsi che se si vuole adoperare gli oli essenziali per fare un bagno bisogna sempre adoperarli con un vettore, che gli consenta di sciogliersi e di sprigionare al meglio le sue proprietà (a meno che non si adoperino degli oli essenziali idrosolubili). Quindi si possono adoperare dopo averli lasciati assorbire per qualche giorno da del sale integrale (ancor meglio il sale rosa dell’Himalaya), oppure mischiati con panna e latte, miele o aceto.

Con il sale si avrà un effetto più tonificante, stimolante e disintossicante; con panna e latte si andrà a nutrire di più la pelle; con il miele risulteranno rinforzate le proprietà idratanti ed emollienti mentre con l’aceto si esalteranno le proprietà antisettiche e rinforzanti.

Infine, per fare in modo che la pelle assorba al meglio le essenze, durante il bagno aprite bene i pori massaggiandovi con un guanto da doccia o un’apposita spazzola per la pelle. Buon benefico bagno all’olio essenziale di camomilla!